È una verità ormai universale: nel mondo digitale, i contenuti visual come fotografie, elaborazioni grafiche e video, hanno un impatto maggiore sui lettori rispetto a qualsiasi testo scritto. Per raccontare il tuo (personal) brand attraverso il web, la fotografia è uno strumento di cui non potrai fare a meno.

Il nostro cervello infatti, è in grado di elaborare le immagini in maniera molto più veloce ed efficace rispetto alle parole, per questo i contenuti visual risultano più facili da fruire, più immediati e di maggiore impatto rispetto agli altri tipi di contenuti (come i testi, ad esempio).

Oggi il ritmo della comunicazione è sempre più rapido e i messaggi che vogliamo trasmettere hanno crescente bisogno di un supporto visivo ed è qui che entra in gioco l’enorme potere comunicativo delle immagini.

Per una strategia di comunicazione efficace tanto sui social network quanto su qualsiasi sito web, è importante dare il giusto spazio alla comunicazione visiva. Ma postare immagini fini a se stesse non è certo il modo migliore per sfruttarne il potere comunicativo. I contenuti visual devono sempre essere accattivanti per il tuo pubblico, rilevanti, ben strutturati e inseriti all’interno di una strategia di comunicazione.

(personal) branding e contenuti visual: la fotografia

In questo contesto, la fotografia diventa un’alleata della comunicazione di qualsiasi brand, sia esso personale oppure no. Che tu sia un’azienda o un libero professionista, per comunicare efficacemente sul web, hai bisogno (anche) della fotografia.

Ma come si fa? Bisogna anzitutto cercare di creare un’immagine visivamente coerente sui diversi canali che occupi. Sfruttando ad esempio i colori e il tono di voce, ma anche gli strumenti del tuo mestiere e qualsiasi cosa che possa essere utile per comunicare (visivamente) i valori del tuo brand.

Se vuoi dare un tocco più visivo alla tua presenza online, comincia a ragionare su quale potrebbe essere lo stile più adatto al tuo (personal) brand; una volta capito in che direzione andare, ti sarà più semplice iniziare a raccogliere materiale adatto alle tue esigenze.

Board e ispirazioni

Uno strumento assai utile in questo è la creazione di una moodboard, ovvero un pout-pourri di elementi visivi che possono rappresentare (anche solo idealmente) il tuo brand.

Lo step successivo è quello di iniziare a creare il proprio set di immagini e contenuti visuali auto-prodotti, questo perché la tua originalità ed il tuo stile personale, sono quello che ti rendono riconoscibile dai tuoi clienti.

Quella che vedi qui accanto è una mini brandboard che ho creato con le mie fotografie, una sorta di indicatore dell’aspetto visivo che voglio dare ai contenuti che pubblico sui miei canali.

Oggi per fortuna (o purtroppo, dipende dai punti di vista) la fotografia è alla portata di tutti e, più o meno chiunque possiede macchina fotografica o uno smartphone, sufficienti per creare immagini mediamente buone.

Creare fotografie per fare (personal) branding

C’è chi sceglie il fai da te, magari imparando un po’ di tecnica con qualche corso di fotografia, oppure chi sceglie di affidarsi ad un professionista che lo aiuti nell’elaborazione di nuovo materiale fotografico.

Creare fotografie per fare personal branding non è sufficiente, i contenuti visuali vanno inseriti all’interno di un piano di comunicazione digitale, vanno condivisi secondo una logica, creati seguendo una strategia.

La mia opinione? Per me ogni scusa è buona per prendere la macchina fotografica, figuriamoci poi se lo sto facendo per il mio lavoro (molte delle immagini che vedi infatti sono auto-prodotte)!
Spero di migliorare e nel frattempo programmo di affidarmi ad un professionista per uno shooting professionale. Stay tuned per vedere cosa succede 😀

Share: